Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Sabato 23 marzo 2019    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - Cinema e spettacoloStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

11 Gennaio 2019
Tornano le nuove puntate di Melaverde
di Stefania Castella



Tornano le nuove puntate di Melaverde
Edoardo Raspelli ph Elena Tiraboschi

Tornano da domenica 13 gennaio le nuove puntate di Melaverde.

Alle 11 per Le Storie di Melaverde, Edoardo Raspelli parla di agricoltura di montagna da Malonno (BS) Alle 11.50, per una Prima Visione di Melaverde (la numero 608 anno 21) il Radicchio di Verona ad IGP Indicazione Geografica Protetta.

Il giornalista e "cronista della gastronomia" è al fianco di Ellen Hidding nel condurre la trasmissione creata da Giacomo Tiraboschi il 20 settembre del 1998: questa puntata è la numero 608.

Per la sua Storia di Melaverde Edoardo Raspelli ci riporta in un luogo di montagna molto speciale. Un territorio dove l'agricoltura è vitale e, tra recupero di vecchie tradizioni e nuove idee, ci sono tante cose interessanti e curiose da conoscere. Si parlerà innanzitutto di segale e dei prodotti che ne derivano. La segale è un cereale tra i più antichi coltivati dall'uomo, si parla di 3000 anni di storia. Fino ad una quarantina di anni fa, insieme ad un po' di grano e alle castagne, ha rappresentato la principale fonte di sostentamento per le genti di montagna. In Italia, a differenza del nord Europa, era considerato però un cereale povero, soprattutto perché la sua farina è scura. Fino a pochi decenni fa, era il bianco il colore della farina considerata migliore. E così il grano, anche in montagna, ha soppiantato la segale, considerata troppo scura e quindi grezza e di bassa qualità. Oggi sappiamo che non è così. La segale è ricca di elementi utili al nostro organismo. E questo lo sanno ormai anche gli agricoltori che vivono in montagna, che stanno recuperando questo cereale antico. Con Edoardo Raspelli torneremo anche a scoprire un pesce autoctono, una trota Fario assolutamente diversa da tutte le altre, che un tempo viveva nei fiumi e nei ruscelli della zona, scomparsa ad un certo punto, ma oggi recuperata grazie ad una ricerca durata 10 anni . Curioso anche l'incontro con il campione del mondo di mungitura, vincitore per ben tre anni di seguito dell'ambito "secchio d'oro".

Puntuale come sempre, alle 11.50  la nuova  puntata di MELAVERDE in prima visione, avrà come fulcro ad aprire  la stagione: il Radicchio di Verona IGP

Volete preparare una bella insalata piena di colore e sapore? La scienza alimentare ci dice che dovremmo mangiare verdure di almeno 5 colori diversi ogni giorno; e allora il radicchio, ricchissimo di vitamina C, non può davvero mancare. In questa nuova puntata di Melaverde, la prima del 2019, Edoardo Raspelli ci racconta tutto sul Radicchio di Verona IGP, una delle cinque varietà di radicchio prodotte in Veneto ad aver ottenuto il bollino giallo e blu dell'Europa. L'Italia è il maggior esportatore di radicchio al mondo e il Veneto la regione dove se ne produce di più. Si partirà dalla raccolta in campo, fino a seguire il radicchio in tutto il suo percorso fino alla tavola. Tanti sapori e curiosità su questo principe d'inverno.








  Altre in "Cinema e spettacolo"