Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Sabato 17 agosto 2019    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - Cinema e spettacoloStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

08 Giugno 2019
Melaverde: Nel bolognese la carne "Giapponese" dal gusto inarrivabile.
di Stefania Castella



Melaverde: Nel bolognese la carne
Edoardo Raspelli ph Elena Tiraboschi

Nuova replica per Melaverde che terrà compagnia agli affezionati spettatori anche questa domenica 9 giugno, con nuove curiosità. Nella lunga mattinata televisiva di Canale 5 dalle 11.50, Edoardo Raspelli mostrerà uno dei suoi tanti viaggi alla scoperta delle meraviglie dell’Italia, questa volta in visita in un’azienda imolese (la Lem Carni di Gianni Lama a Toscanella di Dozza, vicino ad Imola) specializzata da più di mezzo secolo in carni bovine di qualità, per gli appassionati ci sarà da sorprendersi, come sempre con gusto. Si parlerà di una carne tipo "Wagyu Kobe", la famosa e costosissima carne giapponese, ricca di infiltrazioni di grasso, morbida e dal grande sapore, ottenuta attraverso una alimentazione dei bovini di cui la birra è uno degli ingredienti principali, ed il massaggio degli animali fa parte di una antica tradizione. Lo stesso tipo di carne, con le stesse caratteristiche della "Wagyu", è stata riprodotta in Italia, grazie ad un imprenditore bolognese, che, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Università di Bologna, ha messo a punto una dieta specifica per i suoi bovini, dove non viene utilizzata la birra, ma altri prodotti vegetali naturali. Stesse caratteristiche ma costi nettamente ridotti rispetto alla " Wagyu Kobe" giapponese. Si parlerà anche di un altro tipo di carne, dalle caratteristiche diverse, per un pubblico che ama maggiormente le carni più magre, dove la base dell'alimentazione dei bovini è invece costituita soprattutto da erba. Vedremo anche tanti salumi diversi, realizzati al 100% con carne bovina.








  Altre in "Cinema e spettacolo"