Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Mercoledì 13 novembre 2019    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - SocietàStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

09 Ottobre 2019
Sisal Wincity di piazza Diaz a Milano: Morena Zapparoli Funari intervista Edoardo Raspelli
di Stefania Castella



Sisal Wincity di piazza Diaz a Milano: Morena Zapparoli Funari intervista Edoardo Raspelli
Edoardo Raspelli ph Fabrizio Salce

Ci sono cose che avreste voluto sapere e non avete mai osato chiedere. Ci sono persone che avreste desiderato conoscere ma che non avete mai avuto occasione di incontrare. La vita è fatta di occasioni e di momenti unici.

Sisal Wincity di piazza Diaz 7 a Milano, giunta al suo quinto appuntamento, ospiterà per “Segreti e non dei personaggi famosi”: Edoardo Raspelli giovedì 10 ottobre a partire dalla 21

L'incontro sarà preceduto, a partire dalle 20, da un aperitivo con finger food stellati. Sisal Wincity ha previsto un ciclo di serate dove protagonisti sono vip del mondo dello spettacolo e della cultura. Uomini e donne che conosciamo dietro a uno schermo o sulla carta di un giornale ma di cui vorremmo conoscere retroscena o aneddoti che in pochi hanno mai avuto modo di scoprire. Il ruolo di intervistatrice è affidato a Morena Zapparoli Funari, colei che da quasi 20 anni, non solo intervista personaggi del mondo dello spettacolo, ma sa unire anche curiosità, ironia e quel pizzico di astuzia acquisite grazie alla sua professione di opinionista e scrittrice. Dopo l'incontro con la grafologa Candida Livatino, martedì 19 novembre sarà la volta di Martina Nasoni ed Ambra Lombardo; l'incontro con Mario Giordano è previsto per la sera del 5 dicembre. Sarà proprio Morena Zapparoli Funari a intervistare giovedì 10 ottobre Edoardo Raspelli, il critico gastronomico italiano per eccellenza o, meglio, "il cronista della gastronomia". Edoardo Raspelli è un giornalista "curioso e appassionato" che ha saputo coniugare per amore della cucina non solo le fondamenta della sua professione ma, soprattutto, è stato capace di creare attenzione al fenomeno gastronomico rendendolo accessibile anche a tutti coloro che avevano circoscritto il sapere in cucina solo all'ambito delle mura domestiche. Raspelli, con sapienza e determinazione, è stato capace di dar voce a un'arte unica, fatta di tradizioni, di materie prime da scoprire o riscoprire, restituendo così al pubblico la conoscenza del mondo della ristorazione, come luogo capace di sorprendere e di aggregare ogni individuo, coinvolgendolo nel fantastico e spesso ignoto, mondo del cibo. Con la testimonianza, l'esperienza e la passione che Edoardo Raspelli ha per la buona tavola, la serata sarà ricca di inediti contenuti sia sul suo percorso professionale sia sulla sua vita privata. Un intreccio di storie di vita, tra il suo esordio di giornalista di cronaca nera - testimone storico degli omicidi perpetrati durante gli Anni di Piombo - che il suo percorso nel mondo della gastronomia. Un uomo insomma, che ha sempre fatto dell'onestà intellettuale il suo baluardo. Raspelli infatti, ideatore della rubrica sull'edizione pomeridiana dal Corriere della Sera del "Faccino Nero", ha sempre avuto la competenza e il coraggio di recensire i ristoranti e in alcuni casi di stilare stroncature memorabili con l'unico obiettivo di veicolare la conoscenza di un ristorante, con i suoi pregi ma anche con i suoi difetti. E ancora, grazie alla guida ventennale della trasmissione televisiva "Melaverde" in onda la domenica mattina su Canale 5, che ha reso noto Edoardo Raspelli in tutto il Paese - e della quale ci si domanda perché non sia stato più chiamato a condurla - e alle innumerevoli presenze come consulente a programmi televisivi oltre che autore di libri in materia, inevitabile sarà avere da Raspelli un commento sui molteplici format televisivi quali "Masterchef" o "Cucine da Incubo". Non mancheranno ancora per tutti gli ospiti presenti in Sisal Wincity Diaz, dettagliate indicazioni sulla cucina moderna, molecolare e del valore emotivo o meno dei piatti "impiattati", come se dovessero essere messi in vetrina ... E poi riusciremo a strappargli qualche prezioso consiglio su quali sono i luoghi dove si mangia meglio nel nostro Paese, chi è il miglior chef, chi quello più sopravvalutato, qual è il ristorante più romantico. Infine, sarà Morena Zapparoli a provocare ricordi, emozioni e un po' della vita privata di Raspelli: da come ha conosciuto e conquistato sua moglie e se i suoi due figli condividono con lui la stessa passione per la buona tavola. E per finire scopriremo insieme le passioni di Edoardo Raspelli... la recita, il canto e l'amore per i suoi amati gatti, con i quali ama trascorrere le sue giornate. Un'occasione da non perdere, anche per l'esperienza da vivere all'interno di Sisal Wincity Diaz Milano, un luogo capace sempre di sorprendere, con eventi concepiti nella logica dell'aggregazione e intrattenimento, per passare piacevoli momenti di svago e perfetto per trovarsi fra amici per fare due chiacchiere, magari mentre si pranza o cena con menu stellati.

Edoardo Raspelli

Edoardo Raspelli è un giornalista, scrittore e critico gastronomico definito il "cronista della gastronomia" ; ha stipulato con la Reale Mutua Assicurazioni una polizza su gusto e olfatto assicurandoli per un valore di 500.000 euro. Ha iniziato a scrivere giovanissimo sul Corriere della Sera dove è stato assunto nel 1971 dall'allora direttore Giovanni Spadolini. Inizialmente si occupava di cronaca nera e dei delitti legati agli Anni di Piombo, in seguito si è specializzato in gastronomia e difesa del consumatore e ha ideato per il Corriere d'Informazione la rubrica "Il faccino nero", la prima che si occupava di recensioni di ristoranti con storiche stroncature e polemiche che fecero scalpore. Da allora Edoardo Raspelli ha collaborato e collabora con diverse testate e periodici fra cui la Guida d'Italia dell'Espresso, Gambero Rosso, La Stampa, Adesso, Ora, Di Tutto, Raspelli Magazine.com, etc. In televisione ha collaborato e condotto diverse trasmissioni di gastronomia, cucina, cultura enogastronomica e valorizzazione del territorio sulle reti Rai e Mediaset fra cui Melaverde di cui, fin dal 1998 è stato prima inviato e poi conduttore prima su Rete 4 e in seguito su Canale 5. Ha recitato in alcune fiction e pellicole cinematografiche e ha scritto diversi libri e guide ai migliori ristoranti italiani. Ha una moglie che condivide con lui la passione per la buona tavola e due figli e tempo fa si è sottoposto ad un intervento chirurgico di bendaggio gastrico per ridurre il peso corporeo. Fra le sue passioni, oltre al cibo di qualità, ci sono il canto e l'amore per i gatti .

Morena Zapparoli Funari

Morena Zapparoli esordisce in tv accanto a Gianfranco Funari nel 2000 nella trasmissione "A tu per tu" su Canale 5. Dal 2001 al 2004 partecipa e collabora a "Stasera c'è Funari " e "Funari Forever" su Odeon Tv e al "Curioso" su Antenna 3 dove si occupa dell'approfondimento delle notizie di politica estera e interna. Dal 2005 al 2008 firma come autrice e conduce con Gianfranco Funari su Odeon tv le trasmissioni "Extra Omnes", "Virus", "La storia siamo IO" e "Funari late show" nelle quali intervista i principali protagonisti della scena politica italiana, della cronaca e dell'attualità. La sua intervista a Piergiorgio Welby, caso medico discusso sulla possibilità dell'eutanasia rilasciata nell'ottobre 2006 viene ripresa da tutti i principali quotidiani nazionali. Nel 2007 collabora alla realizzazione della trasmissione "Vietato Funari" su Rai 1. Nel 2009 pubblica per Rizzoli il libro "Gianfranco Funari. Il potere in mutande", biografia del conduttore scomparso poco tempo prima, suo maestro e compagno di vita. Nel 2009 partecipa come concorrente alla quarta edizione del reality show "La Fattoria" classificandosi seconda. Dal 2009 intervista personaggi del mondo dello spettacolo, della tv e del giornalismo e presenta libri nell'ambito di eventi, manifestazioni, fiere. Fra il 2009 e il 2012 è opinionista ricorrente nella trasmissione "La Vita in Diretta" su Rai 1. Fra il 2010 e il 2011 conduce su Odeon Tv la trasmissione "La natura della salute". Dal giugno 2012 al febbraio 2013 è opinionista fissa dell'emittente televisiva "Vero Tv" nella rubrica di attualità. Dal settembre 2012 è opinionista ricorrente delle trasmissioni "Pomeriggio Cinque" e "Domenica Live". Nel giugno 2012 pubblica con Antonio Di Pietro il libro "Politici. Da Craxi a Berlusconi, da Bossi a Fini, da Prodi a Grillo a Monti, quattordici ritratti insoliti" edito da Ponte alle Grazie. Dal febbraio 2014 è blogger sulla versione on line de Il Fatto Quotidiano e dal maggio 2014 al settembre 2016 cura il settimanale on line voltinuovi.it. Nel settembre 2017 e nel settembre 2018 realizza una seria di interviste a personaggi del mondo dello spettacolo e del giornalismo tra cui Alessandro Sallusti, Gianluigi Paragone, Mauro Coruzzi, Alberico Lemme, Nino Formicola, Raffaello Tonon, Peter Gomez, Paolo Del Debbio, Martina Colombari, Marco Baldini, Evaristo Beccalossi nell'ambito della manifestazione di cultura e intrattenimento "Verba Manent" da lei ideata e condotta nell'area Incontri e Cultura del Padiglione Istituzionale della Fiera di Varese. Dall'autunno 2017 alla primavera 2018 ha ideato e curato la rubrica satirica "Il morso della Morena" sul settimanale "Eva 3000". Dall'autunno del 2018 cura la rubrica "Oggi in casa fai da te" sul settimanale "Pomeriggio 5". E' testimonial a livello nazionale dell'Associazione Arianne Onlus per la prevenzione e la cura dell'endometriosi, patologia che colpisce le donne in età fertile.

Sisal Wincity

Espressione dell'eccellenza del retail gaming nazionale, Sisal Wincity - innovativo concept di intrattenimento a 360°- è il fiore all'occhiello del retail Sisal - che conta oggi 26 punti vendita sul territorio nazionale - nel quale tutti i prodotti gioco e servizi del Gruppo si fondono perfettamente con una ristorazione di alta qualità e con un intrattenimento che spazia da eventi musicali e comici, a serate a tema per il lancio di nuovi giochi, a degustazioni F&B, il tutto riassunto nel brand Sisal Wincity "Eat. Drink.Play.". Sisal, attiva dal 1946, è stata la prima Azienda italiana a operare nel settore del gioco come concessionario dello Stato. E da oltre 70 anni è protagonista della storia dell'Italia e degli italiani. Oggi Sisal Group, guidato dall'Amministratore Delegato Emilio Petrone, è leader nei mercati dei giochi e dei servizi di pagamento, con oltre 48 mila punti vendita capillarmente distribuiti sul territorio nazionale. Sisal Group gestisce i giochi SuperEnalotto, SiVinceTutto-SuperEnalotto, Vinci per la Vita-Win for Life, Eurojackpot e VinciCasa. È presente anche nel settore delle scommesse su eventi sportivi con Sisal Matchpoint, online attraverso il canale internet www.sisal.it e le applicazioni mobili dedicate. Nel settembre 2010 l'Azienda ha lanciato il nuovo concept retail Sisal Wincity, che unisce intrattenimento e ristorazione, con ventisei punti vendita nelle principali città italiane. Inoltre, con il brand SisalPay l'innovazione è al servizio del consumatore con modalità di pagamento comode, semplici e sicure per bollette, ricariche telefoniche, carte prepagate e molto altro. Sin dalle sue origini la storia di Sisal è guidata da un forte senso di responsabilità. Un impegno tradotto in un'articolata strategia di Responsabilità Sociale declinata in ambito educativo, culturale, sportivo e scientifico con progetti che mirano alla valorizzazione del talento, alla formazione dei giovani e alla ricerca scientifica, insieme ad un programma di Gioco Responsabile che rappresenta l'elemento centrale e distintivo della strategia di sostenibilità sociale di Sisal Group








  Altre in "Società"