Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Venerdì 14 agosto 2020    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - SocietàMassimo Erbetti

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

27 Luglio 2020
"El hijo de la emergencia"
di Massimo Erbetti


"El hijo de la emergencia""Figlio dell'emergenza", un leader "cresciuto durante la peggiore crisi sanitaria ed economica". Ha una capacità che gli permette di "stare anche un'ora e mezzo a discutere se cambiare una sola parola"
"Conte, da sconosciuto a protagonista in Ue". "Ha superato turbolenze che nessuno prima, l’autunno marcherà il futuro"
Questo in sintesi quanto scritto da "El Paìs".
Ma il giornale spagnolo non è l'unico a elogiare il Presidente del Consiglio, poco prima, anche il premio Nobel Krugman lo aveva fatto: ‘Perché l’America non può essere come l’Italia? Lì non ci sono incapaci’: il premio Nobel Krugman promuove la gestione Covid di Roma
In un editoriale sul New York Times, l'economista ha riconosciuto i meriti dell'Italia e del suo governo durante la pandemia. "Il malato d'Europa? E allora cosa si dovrebbe dire degli Usa? Possiamo solo invidiare gli italiani"
"Magari avessimo fatto come l’Italia".
E che dire poi del Times di Londra che ha intitolato un suo fondo: "Quando non sei a Roma, fai comunque come i romani: mettiti la mascherina"
Ecco questo è il Presidente Conte, o meglio questo è quello che pensano di lui nel mondo e non possiamo certo dire che sono giornali di parte o di partito.
Un uomo, uno sconosciuto che è riuscito a dare un'immagine del nostro paese totalmente diversa da quella che avevamo fino a poco tempo fa...le figuracce di Berlusconi che fa le corna durante una foto di rito con gli altri grandi del mondo...o la Merkel chiamata culona...le gaffe di Renzi...oppure Salvini giudicato tra i primi tre leader politici al mondo che diffondono Fake news.
Possiamo avere idee politiche contrastanti, possiamo essere di destra, sinistra, centro, ma su una cosa non possiamo pensarla diversamente: Conte è l'uomo giusto al momento giusto. Sfido chiunque ad affermare il contrario.







  Altre in "Società"