Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Venerdì 07 ottobre 2022    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

TravelStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

20 Luglio 2022
Viaggi e turismo l'allarme di WTTC e ETC presto provvedimenti per sollevare il settore
di Stefania Castella



Viaggi e turismo l'allarme di WTTC e ETC presto provvedimenti per sollevare il settore
settore viaggi la necessaria ripresa post pandemia

According to WTTC and ETC, 1.2 million Travel & Tourism jobs across the EU will remain unfilled unless urgent action is taken

 

Travel agency segment forecasted to be worst hit by a 30% shortfall of workers

 

London, UK: The World Travel & Tourism Council (WTTC) and the European Travel Commission (ETC) warn the Travel & Tourism sector’s recovery could

 

be put at serious risk if almost 1.2 million jobs remain unfilled across the EU.

 

 

 

The challenging summer labour shortfall has been revealed by WTTC in its latest analysis of the sector and calls for urgent action to address this critical issue.

 

 

In 2020, when the pandemic was at its peak, the Travel & Tourism sector across the EU suffered the loss of almost 1.7 million jobs*.

 

In 2021, when governments began to ease travel restrictions and travellers’ confidence improved, the sector’s direct contribution to the EU’s economy recovered by 30.4% and recovered 571,000 jobs.

 

This year, WTTC projects that the sector’s recovery will continue to accelerate and almost reach pre-pandemic levels with an expected 32.9% increase in its direct contribution to the EU economy.

 

Julia Simpson, WTTC President & CEO said: “Europe showed one of the strongest recoveries in 2021, ahead of the global average. However, current shortages of labour can delay this trend and put additional pressure on an already embattled sector.

 

“Governments and the private sector need to come together to provide the best opportunities for people looking for the great career opportunities that the travel sector offers.”

 

 

 

A serious number of vacancies are likely to remain unfilled during the busy summer period, with travel agencies forecasted to be the worst hit with a 30% shortfall of workers (nearly one in three vacancies unfilled).

 

 

 

Meanwhile, air transport and accommodation segments are likely to suffer one in five unfilled vacancies, representing 21% and 22% staff shortage respectively.

 

WTTC has been at the forefront of leading the private sector in the drive to rebuild international travel since the pandemic brought international travel to its knees.

 

 

ETC has been working with key stakeholders to better coordinate the response measures at the EU level and facilitate travel.

 

WTTC and ETC have identified six measures that governments and the private sector can implement to address this urgent issue:

 

Facilitate labour mobility within countries and across borders and strengthen collaboration at all levels, providing visas and work permits

Enable flexible and remote working where feasible - particularly if travel restrictions still prevent workers from moving freely across borders

Ensure decent work, provide social safety nets and highlight career growth opportunities – with work that is safe, fair, productive, and meaningful – to reinforce the attractiveness of the sector as a career choice and retain new talent

Upskill and reskill talent and offer comprehensive training as well as create – to equip the workforce with new and improved skills

Create and promote education and apprenticeships - with effective policies, and public-private collaboration, that support educational programs and apprentice-based training

Adopt innovative technological and digital solutions to improve daily operations, as well as mobility and border security to ensure safe and seamless travel and an enhanced customer experience.

Luis Araujo, ETC President said: “Europe, as the leading and most competitive tourism destination in the world, is committed to becoming the most sustainable one. But the goal of the twin transition (green and digital) will only be achieved if we succeed in attracting and retaining talent for this sector. This is one of the biggest challenges for the sector and needs coordinated, multi-layered and joint (public and private) solutions.”

 

The two bodies believe that by implementing these measures, Travel & Tourism businesses will be able to attract and retain more workers

 

This in turn would enable the sector to meet the ever-growing consumer demand and further speed up its recovery, which is the backbone to generating economic wellbeing across the bloc.

 

Notes to editor:

* Refers to total DIRECT employment

 

 

 

Secondo WTTC ed ETC, 1,2 milioni di posti di lavoro nel settore dei viaggi e del turismo in tutta l'UE rimarranno vacanti a meno che non vengano presi provvedimenti urgenti

 

 

 

Si prevede che il segmento delle agenzie di viaggio sarà il più colpito da una carenza di lavoratori del 30%.

 

Londra, Regno Unito: Il World Travel & Tourism Council (WTTC) e la European Travel Commission (ETC) avvertono che la ripresa del settore dei viaggi e del turismo potrebbe essere messa a serio rischio se quasi 1,2 milioni di posti di lavoro rimangono vacanti in tutta l'UE.

La difficile carenza di manodopera estiva è stata rivelata dal WTTC nella sua ultima analisi del settore e richiede un'azione urgente per affrontare questo problema critico.

Nel 2020, quando la pandemia era al culmine, il settore dei viaggi e del turismo in tutta l'UE ha subito la perdita di quasi 1,7 milioni di posti di lavoro*.

Nel 2021, quando i governi hanno iniziato ad allentare le restrizioni di viaggio e la fiducia dei viaggiatori è migliorata, il contributo diretto del settore all'economia dell'UE è cresciuto del 30,4% e ha recuperato 571.000 posti di lavoro. Quest'anno, il WTTC prevede che la ripresa del settore continuerà ad accelerare e quasi raggiungerà i livelli pre-pandemia con un previsto aumento del 32,9% del suo contributo diretto all'economia dell'UE. Julia Simpson, Presidente e CEO del WTTC, ha dichiarato: "L'Europa ha mostrato uno dei recuperi più forti nel 2021, superiore alla media globale. Tuttavia, l'attuale carenza di manodopera può ritardare questa tendenza e esercitare ulteriore pressione su un settore già combattuto. I governi e il settore privato devono unirsi per offrire le migliori opportunità alle persone che cercano le grandi opportunità di carriera offerte dal settore dei viaggi".

È probabile che un gran numero di posti vacanti rimangano vacanti durante l'intenso periodo estivo, con le agenzie di viaggio che dovrebbero essere le più colpite con una carenza di lavoratori del 30% (quasi un posto vacante su tre).

Nel frattempo, è probabile che i segmenti del trasporto aereo e dell'alloggio subiscano un posto vacante su cinque, rappresentando rispettivamente il 21% e il 22% di carenza di personale.

Il WTTC è stato in prima linea nel guidare il settore privato nella spinta alla ricostruzione dei viaggi internazionali da quando la pandemia ha messo in ginocchio i viaggi internazionali.

L'ETC ha collaborato con le principali parti interessate per coordinare meglio le misure di risposta a livello dell'UE e facilitare gli spostamenti.

Il WTTC e l'ETC hanno identificato sei misure che i governi e il settore privato possono attuare per affrontare questo problema urgente:

 

Facilitare la mobilità del lavoro all'interno dei paesi e oltre i confini e rafforzare la collaborazione a tutti i livelli, fornendo visti e permessi di lavoro

Consentire il lavoro flessibile e a distanza ove possibile, in particolare se le restrizioni di viaggio continuano a impedire ai lavoratori di muoversi liberamente attraverso i confini

Garantire un lavoro dignitoso, fornire reti di sicurezza sociale ed evidenziare le opportunità di crescita professionale - con un lavoro sicuro, equo, produttivo e significativo - per rafforzare l'attrattiva del settore come scelta professionale e trattenere nuovi talenti

Migliorare le competenze e riqualificare i talenti e offrire una formazione completa, nonché creare - per dotare la forza lavoro di competenze nuove e migliorate

Creare e promuovere l'istruzione e l'apprendistato - con politiche efficaci e collaborazione pubblico-privato, che supportino programmi educativi e formazione basata sull'apprendista

Adottare soluzioni tecnologiche e digitali innovative per migliorare le operazioni quotidiane, nonché la mobilità e la sicurezza delle frontiere per garantire viaggi sicuri e senza interruzioni e una migliore esperienza del cliente.Luis Araujo, Presidente di ETC, ha dichiarato: “L'Europa, in quanto destinazione turistica leader e più competitiva al mondo, si impegna a diventare la destinazione più sostenibile. Ma l'obiettivo della doppia transizione (verde e digitale) sarà raggiunto solo se riusciremo ad attrarre e trattenere i talenti per questo settore. Questa è una delle maggiori sfide per il settore e necessita di soluzioni coordinate, multistrato e congiunte (pubbliche e private).

 

 

 

I due organismi ritengono che, attuando queste misure, le imprese di Viaggi e Turismo saranno in grado di attrarre e trattenere più lavoratori.

Ciò a sua volta consentirebbe al settore di soddisfare la domanda in continua crescita dei consumatori e di accelerare ulteriormente la sua ripresa, che è la spina dorsale per generare benessere economico in tutto il blocco.

 

 

N.D.R.

 

* Si riferisce all'occupazione DIRETTA totale








  Altre in "Travel"