Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Venerdì 10 aprile 2020    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - Cinema e spettacoloStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

08 Febbraio 2020
Amedeo Venza quattro chiacchiere senza peli sulla lingua
di Stefania Castella



Amedeo Venza quattro chiacchiere senza peli sulla lingua
Amedeo Venza

Dall’alto dei suoi 50mila followers Amedeo Venza potrebbe montarsi la testa e muoversi con furbizia in un mondo, quello social, in cui la furbizia pare essere la prima arma per emergere. Invece in questo universo abituato ai filtri, lui non ne usa e in un’intervista senza peli sulla lingua, si racconta facendoci fare un giro nel rutilante mondo web. “Voce ufficiale del popolo” come si definisce e soprattutto rivelatore di finzioni sulle quali molti volti noti puntano per la scalata alla notorietà. Influencer, esperto di comunicazione, organizzatore di eventi, ci aiuterà a fare una panoramica tra realtà e costruzione e capire cosa accade tra le storie che milioni di seguaci osservano e che spesso dovrebbero indurre ad avere un minimo di attenzione, cosa che spesso non accade.

Partiamo subito con una delle storie riportate dalle maggiori testate che si occupano di gossip oltre che nel salotto di Barbara D'Urso

Si, partirei con la storiaccia che accomuna Antonella Fiordelisi e Selvaggia Roma. Ha iniziato Selvaggia con la storia che definisco carnevalesca, in cui diceva di avercela a morte con i cinesi, che era razzista e non pentita. Con questa dichiarazione è sbarcata da Barbara D’Urso dove ha tentato una difesa inutile confermando comunque ogni parola detta, aggiungendo anzi, che intendeva riferirsi all’atteggiamento che hanno i cinesi, quando entri nei loro negozi e ti controllano come se fossi lì per rubare, aggiungendo che ce l’aveva con una persona specifica. Le ho risposto che era stata una dichiarazione imbarazzante e col senno di poi in effetti proprio Selvaggia era stata attaccata da Eliana Michelazzo su un presunto furto di cose sue tra magliette e collane fatto proprio dalla Roma, quindi…

Il bue che dice cornuto all’asino! Ma Perché spararle così grosse?

Evidente, per far parlare di se’. Sulla stessa scia Antonella Fiordelisi ha cavalcato l’onda virus ma purtroppo come le ho detto io è arrivata tardi. Mi ha bloccato su Instagram quando ho osato rispondere alla sua storia nella quale riferiva di essere uscita sconvolta dalla Hall di un Hotel per la presenza di troppi cinesi che tossivano. Il video l’ho visto sul sito di Trash Italiano semplicemente dicendo che per me era stata una dichiarazione da ignorante, nel senso di chi ignora naturalmente. Mi ha risposto con un “Povero fallito vai a studiare”. Solo per aver detto una verità. Dall’alto dei suoi 25 anni fresca di una laurea triennale che ancora non è chiaro se l’abbia presa o se ancora studi…

Cose dette in un momento delicato…

Anche. Oltretutto lei e il suo fidanzato (Francesco Chiofalo ex di Selvaggia Roma…) continuavano a fare rumore sui tradimenti di lui, sul fatto di non averlo perdonato. E nel frattempo la gente magari li fotografava insieme. Penso a queste storie in cui vedi face immobili e lacrime che non sgorgano mai in verità. Quando incrocio queste coppie penso all’Amore al tempo dei social. Coppie in cerca di consensi. Mettiamo che sia vero, che ci si tradisca, che ci si lasci. A che serve tralasciare che lui va e viene da Salerno per vederti, che ritornate insieme, quando ci sono persone che vi vedono?

Dimmelo tu a che serve…

In realtà loro pensavano di finire al GFVip. Combinazione, scoperto che il cast era al completo lei lo ha perdonato!

Tutto ruota intorno alla visibilità?

Assolutamente sì. Ma la parte grave è proclamarsi Influencer e dimenticare di avere responsabilità. Se sei seguita da un milione di persone, prima di esprimerti pensa al messaggio che lasci. Comunque sia bisognava che qualcuno le ricordasse che la sua “amica” aveva fatto prima di lei con la storia del coronavirus. Tocca aspettare di cavalcare un’altra onda per arrivare al salotto di Barbara…

Ma tu te le cerchi però!

Il problema è che se fondamentalmente sei una persona con una morale, non ridi delle disgrazie altrui, non ci giochi, se sei così, lo sei e basta. Certi avvenimenti ti fanno solo prendere le distanze dallo schifo che si può incontrare.

Le persone si fidano di te

Io potevo portare in Tv tante di quelle cose, ma non l’ho fatto, perché non metto la faccia su una cosa che non mi appartiene, per esempio un finto scoop, una storia costruita. Me ne resto a casa, faccio la mia vita, e il mio profilo resta sempre aperto. Mai chiuso, come fanno tanti altri. Perché vedi, appena accade un fatto che rimbalza da una parte all’altra… si chiude, e questo aiuta ad aumentare il numero di followers. Io non l’ho mai fatto puoi chiedere alle 52mila persone che mi seguono. Con tutti gli scoop che ho fatto avrei avuto un milione di followers a quest’ora. Ma sono fin troppo corretto.

Un esempio?

La coppia uscita da “Uomini e Donne” Giulio e Giulia su cui si è vociferato da subito che si fossero conosciuti già fuori e molto tempo prima. Vanno avanti, finisce il trono lui sceglie guarda caso lei. Il giorno successivo mi contatta un ragazzo dicendomi di avere delle foto dei due scattate un anno prima a Formentera, gli chiedo per correttezza di postarle e poi riprendo la notizia. Nel giro di un paio di ore ho quasi 2.500 follower in più, sempre con il profilo aperto. Avrei potuto averne molti di più se avessi fatto come gli altri…

Voglia di consensi

Come Taylor Mega per esempio, dopo la storia della relazione con Giorgia montato il polverone…chiuso il profilo. Finito il clamore lei è tornata con il suo ragazzo. Io magari che l’ho fatto presente mi becco le offese. Intanto lei voleva followers e consensi.

Quando è cominciato il tuo interfacciarti sui social?

Guarda, il pubblico mi ha conosciuto dopo il caso Sara Affi Fella e il clamore scatenato a “Uomini e Donne” quando veniva fuori che aveva un fidanzato nascosto alle telecamere (fisicamente nascosto durante le esterne anche nel bagagliaio dell’auto!). Dopo aver perso tutti gli sponsor che le fruttavano cifre immonde ha dovuto chiudere il profilo sul quale contava una moltitudine di followers, è tornata con un nuovo profilo che però non ingranava. Non dimentichiamo che il profilo precedente era ufficializzato e lei che fa, crea una storia nella quale dice che qualcuno lo ha rubato e lo ha riaperto. Quel profilo da milioni di followers così ritorna in vita, senza le foto con gli sponsor naturalmente. Io le rispondo in una delle mie storie, che è una stupidaggine, non si può rubare un profilo senza neanche una notifica che ti avvisi. Non ti dico quante me ne ha dette. Ha continuato poi a rilasciare interviste tentando di riabilitare l’immagine magari: “Al Gf. Le persone non sanno come sono fatta, vorrei farmi conoscere per quella che realmente sono” ha detto in un’intervista.

E tu?

Ho risposto anche a quello. Le ho detto che peggio di come l’abbiamo conosciuta forse…

Storie d’amore tra “Uomini e Donne”…

Un altro esempio? Nilufar e Giordano che si lasciano e poi li rivedi costantemente insieme. E nelle storie lei prende le distanze da lui e da “certi gossip”. Ma se non vuoi essere immortalata tra le pagine di gossip, resta a casa! Oppure Riccardo e Ida che si sono presi e lasciati duemila volte. Lei appariva nell’ultima registrazione disperata, piangeva in pausa poi è partita, finite le riprese con un: “ciao ragazzi andiamo con lo sponsor…per le prime cinquanta…” ma di che parliamo? Senza contare di quando è venuto fuori che lei lo aveva lasciato dopo che lui era entrato nell’agenzia di Pamela Perricciolo. Cosa smentita categoricamente.

Non hai paura di quello che ti possono dire?

Parto dal presupposto che non devi prendere in giro la gente. Sei libero della tua vita, ma quando davanti alle persone fingi di essere un altro, non reggo. Ma poi figurati sai quanti dicono che mi vogliono denunciare. A Parte Chiofalo e la fidanzata dopo aver detto che stavano insieme… mettici pure Guenda (Guendalina Tavassi N.D.R ) figurati! Io dico la verità. Sono diventato la voce del popolo, tutto qui.

Giustiziere delle indecenze web!

Mi arrivano tanti messaggi di persone che mi ringraziano quando appunto, smentisco una palese invenzione, o chiarisco una verità. Per esempio nel caso delle due ragazze cui non davano casa in affitto perché meridionali, mi aveva contattato una delle due, non aveva il coraggio di parlare. Nessuno aveva ripreso quella storia. Sono stato il primo a postare un video per raccontarlo, un video da milioni di visualizzazioni che ha fatto tanto clamore e fatto conoscere queste storia amara.

Una storia d’amore a cui credere invece?

Serena e Pago l’ultimo esempio che mi viene in mente. Serena la conosco da tempo, da più di dieci anni. Mi hanno attaccato quando l’ho difesa. E l’ho fatto perché conoscevo la storia prima e dopo. Quando ci siamo incontrati al compleanno di Francesca Del Taglia prima di Temptation Island, mi raccontava dei problemi con lui. Sempre lontano, distante per tanti motivi. Piccole crisi. Poi a Temptation è successo tutto. Io l’ho rivista dopo, lei era provata, a pezzi, anche per le critiche piovutele addosso. Le persone non hanno limiti e la cattiveria non sanno controllarla.

Ma perché tornare in tv per riappacificarsi?

Perché sono una coppia televisiva. Ti posso assicurare però che hanno sempre pensato l’uno all’altra. Lui la voleva con tutte le forze anche quando la rabbia prendeva la meglio, aveva speranza di rifidarsi. Oltretutto a Temptation non era accaduto nulla tra Serena e il suo tentatore, che ti dico era veramente preso da lei. Se avesse voluto tradire l’avrebbe potuto fare. Se avesse voluto rivederlo fuori, avrebbe potuto farlo. Non l’ha mai fatto. Forse lei aspettava una reazione che Pago non ha avuto. E la gente non ha saputo cogliere questo disperato bisogno di lei. Sono però una coppia nata sotto i riflettori ed è giusto che il percorso sia proseguito sotto i riflettori. Per una volta però quei riflettori sono stai puntati su una luce vera, quella dell’amore che può esistere anche in questo mondo pieno di filtri e finzioni…








  Altre in "Cinema e spettacolo"