Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Mercoledì 23 settembre 2020    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - LibriStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

20 Giugno 2020
I Tisanuri in uno scrigno prezioso il nuovo volume di Pietro Treccagnoli per Langella
di Stefania Castella



I Tisanuri in uno scrigno prezioso il nuovo volume di Pietro Treccagnoli per Langella
i Tisanuri di Pietro Treccagnoli

Uno scrigno dall'aria antica e preziosa custodisce un volume magico, dedicato a chi ama i libri in modo palpabile e viscerale, chi i libri li tiene accanto come compagni di viaggio da sfiorare, per sentire il fruscio dei fogli e delle parole, cercandone l’odore, studiandone le angolature. La trama della storia e della carta.

I Tisanuri del giornalista Pietro Treccagnoli è commistione di tutto questo. L’amore per la parola, mescolato alla bellezza pura della pagina. Su quel tutto si innesta il librario editore Pasquale Langella che con questo volume inaugura una nuova collana “Carte e Cartuscelle” facendo spazio a bibliografiche curiosità che si distingueranno anche visivamente.

Ma perché i libri sono così amati? quale può essere la ragione di questa inarrestabile passione che ci porta ad accumulare testi antichi e moderni sugli scaffali delle nostre librerie?

I motivi sono troppi ed è difficile sintetizzarli in una sola parola ma se cercherete una risposta tra le pagine del piccolo, prezioso testo di Treccagnoli, scoprirete la creatura piccola e argentea finita nel titolo che saprebbe di certo rispondere a questa domanda senza battere ciglio. Questo esserino, antico quanto il mondo che conosciamo, condivide con noi lettori l’amore per i libri, per la carta, vitale per lui. Come il lettore più avido ama divorare i libri, particolarmente le copertine ruvide, la colla dei dorsi, per lui sono la sopravvivenza. Tra pagine antiche o attuali, comiche o tragiche, leggendarie o storiche, gialle o nere trova riparo. Mette al mondo i suoi piccoli e porta avanti un progetto di vita partito più di trecento milioni di anni fa. Se amate i libri, se avete animo compassionevole e spirito conviviale allora questa è la storia che stavate aspettando da sempre. Una storia argentea come la luna capace di accendere una luce inaspettata tra gli scaffali delle vostre librerie.

I Tisanuri arrivano il libreria dopo Casomaicipenso, primo volume della Langella Edizioni Napoli. Le copie saranno stampate su carta pregiata con punzonatura in ceralacca illustrata e cucitura con filatura a mano artigianale in 170 esemplari, numerati e autografati.

L’autore.

Pietro Treccagnoli vive a Napoli e per quasi quarant'anni ha lavorato al “Mattino”, attualmente collabora con il “Corriere del Mezzogiorno”. Negli anni si è occupato di cultura, spettacoli, cronaca e ha dedicato a Napoli alcuni dei suoi libri: “Elogio di san Gennaro” (Pironti), “Il Lungomare” (Rogiosi), “La pelle di Napoli” (Cairo), “I Quartieri Spagnoli” (Rogiosi), “L’Arcinapoletano” (Guida). Ha pubblicato anche: “Non lo chiamano veleno” (Avagliano), “Non sono mai partito” (Cento Autori), “Rapporti confidenziali” (Cento Autori) e “Salva con nome” (Polidoro). Ama più leggere che scrivere e pensa di aver scritto anche troppo e letto troppo poco.È devoto alla logica e a San Gennaro. Passa le sue giornate di pensionato ascoltando Mozart, Bruce Springsteen e Pino Daniele. Se non siete troppo invadenti potete chiedergli l’amicizia sui social.

TISANURI

di Pietro Treccagnoli

Napoli 2020, formato (125x160 mm), pp. 16.

Edizione stampata su carta Fabriano Raffaello Roma, con punzonatura in ceralacca, legatura a filo e cofanetto artiginale

Stampata in 170 copie numerate e firmate dall’Autore.

collana: Carte e Cartuscelle n. 1

EURO 25,00

ISBN 978-88-945120-1-4

Langella Edizioni

di Pasquale Langella

via Port’Alba n. 10 80134 Napoli tel. 081.549.82.31

SITO: www.librerialangella.it

EMAIL: librerialangella@gmail.com








  Altre in "Libri"