Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Lunedì 08 marzo 2021    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - MusicaStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

20 Gennaio 2021
Figli della Luce-Salmo23. La voce eterea di Dajana in un canto d'amore universale
di Stefania Castella



Figli della Luce-Salmo23. La voce eterea di Dajana in un canto d'amore universale
Dajana

“Figli della Luce - Salmo 23”.

Il brano è estratto dall'album

“Madre dell’amore”

(Edizione Shalom)

 

E’ disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “Figli della Luce - Salmo 23”, singolo estratto da “Madre dell’amore” (Edizione Shalom), il nuovo album della cantautrice Dajana, una delle voci più belle e versatili del panorama musicale italiano.

“Figli della Luce è il mio Salmo preferito, il Salmo 23: “Il Signore è il mio Pastore non manco di nulla”. Noi siamo figli delle Luce, chiamati ad un progetto d’amore universale, un amore immenso: forse non riusciamo ancora a metterlo in atto questo grande amore che Dio vuole da ognuno di noi, forse perché è troppo grande e noi ancora troppo piccoli per l’immenso” commenta Dajana, che aggiunge: “Ho voluto fortemente dedicare questo brano al progetto a Mary’s meals (I pasti di Maria) che aiuta i bambini poveri di tutto il mondo ad avere sempre dei pasti ed una buona istruzione. Figli della Luce ha dato vita ad una raccolta fondi, per poter assicurare a 400 bambini una scuola e da mangiare. Ascoltando il brano, condividendolo o acquistando l’album, parte dei proventi andranno in beneficenza”.

Un brano, “Figli della Luce”, che si inserisce in un progetto più ampio - l’album “Madre dell’Amore” - nato dall’esigenza di Dajana (all’anagrafe Dajana D’Ippolito) di mettere in musica l’amore che sente per Dio Padre. Nove brani a tema religioso, i cui temi spaziano dai Salmi a padre Pio passando per Natuzza Evolo, arrangiati e curati nei minimi dettagli: da ognuno di essi emerge la fede sincera e profonda di Dajana e la sua scelta di mettere a disposizione di Gesù e della Madonna il suo enorme talento.

“Lui mi ha sempre amata: ero io che non mettevo in ascolto il mio cuore. C’è sempre un gancio che ci aiuta ad attraversare il fiume in piena, il mio è stato il maestro Giuseppe Afrune, pittore vaticanista, il pittore della Luce. Grazie a lui, e al mio padre spirituale, ho compreso l’importanza dei Cenacoli di preghiera, l’intercessione dei Santi, e così ho aperto la porta del cuore, ho iniziato a seguire i cosidetti “segni”, a comprendere che in ognuno di noi abita la scintilla di Dio” dichiara Dajana, che conclude: “Spetta a noi accenderla ed essere Luce, così ho deciso di fare quello che ho sempre fatto, cantare... ma questa volta per Gesù”.

 

Questa la tracklist dell’album: “Ave Maria”; “Signore sono qui”; “Madre dell’Amore”; “Amore sia”; “Madre è”; “San Pio”; “Signore Pietà”; “Piccola Maria”; “Figli della Luce - Salmo 23”; “Señor estoy aquí”.








  Altre in "Musica"