Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Mercoledì 13 novembre 2019    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - SocietàStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

29 Ottobre 2019
In 150.000 per Tuttosposi. In futuro? Meno vip più spazio alle coppie
di Stefania Castella



In 150.000 per Tuttosposi. In futuro? Meno vip più spazio alle coppie
Tuttosposi
Per le prossime edizioni il Patron della kermesse annuncia una svolta importante: investirà sempre più nella formazione delle giovani coppie.
Già da tempo si rincorrevano voci di corridoio su Tuttosposi, ora è ufficiale. Il Patron Lino Ferrara che ha ceduto dal 2013 la presidenza della manifestazione alla figliola Martina, è sempre più deciso: "Si è chiusa un’era, un po’ per la crisi di notorietà dei personaggi famosi, un po’ perché oramai dopo 31 anni la manifestazione è radicata sul territorio nazionale. Farò in modo che la manifestazione investa sempre di più in formazione e cultura utilizzando il budget sino ad ora utilizzato per le ospitate celebri". In effetti i numeri da record assoluto per Tuttosposi 2019, vale a dire 150.000 visitatori in 9 giorni, il 15% in più rispetto all’edizione 2018, potrebbero dare ragione al Patron che continua: "Dal prossimo anno i protagonisti saranno le coppie di sposi, per cui investiremo moltissimo sulla formazione dei giovani consolidando il format che prevede tante consulenze gratuite. Riproporremo infatti i corsi tenuti dai wedding planner e quelli di portamento per le ragazze che desiderano entrare nel mondo della moda, ma tratteremo tanti altri temi molto importanti, dall’educazione alimentare e una prima formazione sul piano medico per chi si avvia al mestiere di genitore all’approccio psicologico e pedagogico per i giovani, oltre a tante iniziative utili che comunicheremo più avanti." Una svolta importante, dunque, per la kermesse che, con più di 2,5 miliardi di euro di fatturato nel comparto wedding in Campania e un indotto da 2.000 posti di lavoro dà un apporto fondamentale a un’industria che registra ogni anno nella sola Campania 27.000 matrimoni. La conferma del successo del nuovo percorso intrapreso dagli organizzatori per intercettare le esigenze delle giovani coppie è arrivata dal boom del concorso Vieni e Vinci a Tuttosposi che con più di 30.000 cartoline imbucate ha regalato a tante coppie prodotti e servizi per il matrimonio. Affollatissimi anche i corsi della Wedding Planner Cira Lombardo con le sue lezioni di stile e i consigli su come ottimizzare il budget evitando sprechi, e quelli di portamento di Mazzini Eventi. Per non parlare delle numerosissime promozioni che si sono susseguite ininterrottamente nella Fiera "più amata dagli italiani". Applauditissima anche la parte spettacolo con le sfilate di Nicole Sposa, Pronovias, Passaro, Stella White nel primo week-end ed Ersilia Principe, Carlo Pignatelli e Vanitas nel week-end conclusivo. Bagno di folla per Gigi Finizio, premiato con il Family Award per i suoi 32 anni di matrimonio, Rocco Barocco e Alessandra Rinaudo premiati con il World Fashion Award, Maria Bolignano premiata con il Working Woman Award, il direttore di CHI Alfonso Signorini, Veronica Maya, Andrea Zelletta, Federico Fashion Style, Taylor Mega e Anna Tatangelo.
TUTTOSPOSI.
Dal 1988 è in assoluto la fiera dedicata al wedding più visitata in Italia. In 30 anni più di tre milioni di visitatori l’hanno scelta, generando un fatturato complessivo nel reparto matrimonio in Campania di oltre 100 miliardi di Euro. Oggi la manifestazione - che produce per indotto 2000 posti di lavoro - muove un fatturato dell’intera filiera del matrimonio di oltre due miliardi di euro l'anno, che fanno del settore uno di quelli economicamente più produttivi dell’intera regione Campania. Nel 2018 l’affluenza record è stata di 140.000 visitatori. Anche quest’anno più di 300 aziende esporranno in rappresentanza di oltre 1000 marchi su 45mila metri quadri.







  Altre in "Società"