Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Domenica 23 settembre 2018    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - TeatroStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

07 Settembre 2018
Pino Quartullo e le sue "Sei lezioni di danza a domicilio"
di Stefania Castella



Pino Quartullo e le sue
Sei lezioni di danza a domicilio

Dal 20 al 22 settembre al Teatro Ghione andrà in scena “Sei lezioni di danza a domicilio” con la regia Pino Quartullo, coreografie Marialuisa Rubulotta. Una simpatica signora borghese decide di reagire alla solitudine prendendo lezioni di danza in casa. Un giovane bizzarro ballerino cambierà la sua vita. Sei scene, sei stili di danza da imparare in fretta, 6 attori e 6 attrici si alterneranno per interpretare i 2 personaggi pieni di sorprese. Ci si diverte e ci si commuove. Con Margherita Macor e Roberto Fazioli (prima settimana lo swing), Giusy Armato e Antonio Massimo (seconda settimana il tango), Maria Luisa Rubulotta e Gabriele Del Cane (terza settimana il valzer), Francesca Spina e Daniele Ceccarelli (quarta settimana il fox-trot), Iolanda Zanfrisco e Mattia Calefati (quinta settimana il cha cha cha), Silvia Bruni e Alessandro Orfini (sesta settimana disco e balli moderni). Una commedia brillante, attuale, che non fa mai mancare il colpo di scena, che commuove e crea continuamente spunti di riflessione, anche comici ed ironici. Pino Quartullo non dirige due attori, ma dodici: ogni settimana, Michele insegnerà a Lilli una nuova danza, e ad ogni lezione entrerà in scena una nuova coppia di attori. Il progetto nasce da un workshop per attori, diretto da Pino Quartullo nel Forte Michelangelo di Civitavecchia, in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Civitavecchia. Il cambio di coppie sorprenderà lo spettatore scena per scena, facendolo meditare su quanto possa cambiare un personaggio se interpretato da diversi interpreti, scoprendo ogni volta aspetti umani imprevedibili, a seconda dalle caratteristiche fisiche, psicologiche, vocali dell'interprete. Ogni interprete porterà sulla scena soprattutto sé stesso, cercando di mantenere le proprie caratteristiche umane, esattamente come nella vita reale, ma mettendole al servizio dei due personaggi.

La Trama

Nel quartiere della Balduina, Lilli, un’anziana signora borghese apparentemente severa, decide di prendere lezioni di danza private, a domicilio per sei settimane, durante le quali le verranno insegnati sei diversi tipi di ballo. Peccato che Michele, il suo insegnante, non sia esattamente il genere di persona che fa al caso suo: arrogante, scontroso, isterico e, soprattutto, rozzo. Eppure, settimana per settimana, i due riusciranno ad aprirsi l’un l’altra, diventando sempre più intimi, riuscendo a confrontarsi, comprendersi e ad accettarsi, a suon di musica e al ritmo dei passi di danza

DAL 20 AL 22 settembre

TEATRO GHIONE DI ROMA

(giovedì 20 settembre ore 21,00; venerdì 21 Settembre ore 21,00, sabato 22 DOPPIO SPETTACOLO ore 17,00 e ore 21,00)









  Altre in "Teatro"