Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Venerdì 21 giugno 2024    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - TeatroStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

09 Maggio 2024
Tullio De Piscopo: Stop Bajon New Remix 40 anni dopo...
di Stefania Castella


Tullio De Piscopo: Stop Bajon New Remix 40 anni dopo...

 

Il 1984 è stato, senza dubbi, uno degli anni più prolifici per il pop, a qualsiasi latitudine, Italia inclusa. L'uscita di "Stop Bajon" impressionò subito gli addetti ai lavori per più di un motivo: una perfetta mixture di percussioni (non poteva essere altrimenti), basso sincopato ed hammond in-love con la tromba, un riff mediterraneo perfettamente geolocalizzato nei vicoli di Napoli, e sorprendendo tutti, la voce carismatica di Tullio, già batterista del dream-team "neapolitan power" con Pino Daniele, amico di sempre, che gli aveva scritto questo "rap ante litteram", che i napoletani amarono subito (la chiamavano "Primmavera") e che ebbe successo oltre i confini nazionali, finanche nella diffidente Inghilterra, in piena britpop-invasion, arrivando in vetta nelle classifiche nazionali.

Una "bambina" che andava rigorosamente celebrata con un remix (elaborato dallo stesso Tullio) degno della sua età: 40 anni, passati suonando e risuonando in discoteche, radio, scoperta e riscoperta da dj e producer, mixata e mashuppata, linkata e condivisa. Stop Bajon riparte da oggi, riproponendo quel suo messaggio eterno ed universale, filosoficamente partenopeo e leggero come una piuma. Nessuno stravolgimento e totale rispetto delle parti essenziali della stesura originale, con un sensibile aumento dei bpm. 

Il nuovo vinile "40 ANNI DI STOP BAJON" è stato presentato recentemente al Music Day di Roma. Due le versioni della release: un'edizione limitata e numerata in vinile oro ed inserto allegato, stampato in poco meno di trecento copie, e la versione in vinile nero classico, duecentouno copie stampate e distribuite ai negozi di dischi in occasione del Record Store Day. Entro il mese di maggio, sarà pubblicato, sempre da Cimbarecord, un'edizione limitata "picture-disc", acquistabile sul sito dell'etichetta. Il vinile dà il nome anche al prossimo tour di Tullio De Piscopo, che porterà in giro suoni, emozioni e tanta, tanta storia musicale. 

 

 

 

40 ANNI DI STOP BAJON - IL CONCERTO

 

Il progetto è una sorta di viaggio attraverso la storia di Tullio De Piscopo, partendo da Napoli fino a New York dove il 14 Luglio ’98 al Blue Note, in occasione della prima mondiale di Count Basie Orchestra, la commissione culturale della Wind Tel Communication ha deciso all’unanimità di assegnargli il premio alla carriera, in quanto riconosciuto il più autorevole esponente nell’affermare la musica jazz italiana nel mondo. Il viaggio musicale procederà attraverso brani dedicati a Pino Daniele, grandi assoli storici di batteria e brani di Charles Mingus, Elvin Jones, Duke Ellington. Proseguirà poi con brani di grande successo, come Stop Bajon e Andamento Lento, con cui Tullio De Piscopo ha dominato le classifiche mondiali.








  Altre in "Teatro"