chiudiX
Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Mercoledì 13 dicembre 2017    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - ArteGianni Pezzano

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

15 Ottobre 2016
La fine di una stagione
di Gianni Pezzano



La fine di una stagione
Gianni Pezzano

Ogni fase della nostra vita ha un inizio e una fine, per questo motivo la mia esperienza con Ilgiornaleweb finisce con questo articolo, ma non vorrei lasciarlo in silenzio. In questi due anni mi sono molto divertito a rendere pubblici i miei pensieri su un numero di temi e sono stato premiato dalle reazioni di lettori che mi hanno risposto, sia via email che su Facebook.

 

Perciò, desidero ringraziare con tutto il mio cuore Daniele Massano, Bettina De Carli e tutti gli altri della redazione per la loro pazienza e gentilezza che non scorderò mai.

 

Questa è stata una stagione importante per me che ero venuto in Italia per sensibilizzare il pubblico su certi temi importanti e che ho capito che pochi in Italia capiscono in fondo. Mi riferisco in particolare ai temi dell’emigrazione italiana e gli italiani all’estero di cui ne ero uno fino a sei anni fa.

 

Se scrivo su questo tema non è solo perché ne ho scritto un libro di racconti per cui cerco un editore serio, ma soprattutto dalla convinzione che non solo che le nostre esperienze all’estero fanno parte fondamentale della Storia del nostra paese, ma anche perché queste esperienze sono la chiave per poter aiutare gli immigrati ora in Italia a integrarsi al meglio.

 

Chi mi legge regolarmente sa che sono coinvolto in una battaglia difficile per un libro scritto con le migliori di intenzioni, ma bloccato in modo strano. Infatti, uno dei motivi che mi hanno spinto a cominciare a fare gli articoli regolari era anche per cercare di trovare un modo per permettere la pubblicazione di questo libro. Purtroppo, non è successo e la colpa certamente non è dei lettori e i titolari del sito che mi hanno permesso di poter utilizzare le loro pagine su questo tema.

Ora sto per iniziare una stagione nuova che spero mi aiuterà ad affrontare queste due sfide come ho fatto per tutta la mia vita. E lo faccio con la consapevolezza che questi due anni mi hanno aiutato a migliorare come scrittore per permettermi di esprimere il mio messaggio.

L’altro motivo per il cambio è il fatto che questo nuovo sito ha l’intenzione di fare i suoi articoli in due lingue perché crediamo che sia ora che le notizie italiane siano divulgate in modo che tutti i nostri connazionali all’estero potranno leggerle perché pochi dei discendenti degli emigrati italiani hanno una conoscenza funzionale della lingua italiana. Se qualche lettore vorrà continuare a seguire i miei articoli, tra una settimana potrà fare una ricerca internet per trovarne i primi, iniziando dagli Stati Generale della lingua italiana a Firenze.

Mi congedo dai miei lettori di questo sito con il mio ringraziamento per avermi letto e spero che qualche mio articolo vi abbia dato motivo per pensare a un mondo fuori il Bel Paese che pochi conoscono.

 Auguro a tutti, iniziando da Daniele e Bettina, ogni successo e felicità, insieme  alla speranza che nel futuro potremo continuare il discorso iniziato due anni fa su questo sito.









  Altre in "Arte"