Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Sabato 16 gennaio 2021    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - Cinema e spettacoloStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

13 Dicembre 2020
Raspelli per le Storie di Melaverde a Ginevra tra i pastori emigranti
di Stefania Castella



Raspelli per le Storie di Melaverde a Ginevra tra i pastori emigranti
Edoardo Raspelli ph Elena Tiraboschi

Domenica 13 dicembre dalle 11.20 su Canale 5, per Le Storie di Melaverde , Edoardo Raspelli ci porta di nuovo in Svizzera per trattare un argomento molto importante e anche, da un certo punto di vista attuale: l'emigrazione. Si parlerà infatti di quegli italiani che tanti hanno fa hanno scelto, quasi sempre per necessità, di lasciare la propria terra e di andare a lavorare all'estero. La puntata di oggi si svolgerà infatti alla periferia di Ginevra, dove sono presenti ancora vaste zone rurali nelle quali anni fa si è stabilita una folta comunità di contadini italiani, in particolari di pastori bergamaschi. Raspelli ci racconterà proprio la storia di uno di loro: del perché abbia deciso di venire qui negli anni '50, di com'era la vita qui per un pastore italiano emigrante e del suo progressivo integrarsi ricevendo incarichi di maggiore responsabilità nella gestione dell'azienda agricola in cui lavorava. Conosceremo poi il figlio del nostro protagonista, nato in Svizzera, ma molto affezionato alle sue origini, che ha scelto di continuare a fare l'agricoltore e il pastore e che oggi gestisce oltre mille ettari di terra tra la Svizzera e la Francia. Conosceremo infine cosa voglia dire voler rimanere attaccati al paese in cui si è nati, tanto da voler fondare un'associazione, i Bergamaschi nel Mondo, per poter rimanere insieme, ritrovarsi e festeggiare, anche il Natale.

Le Storie di Melaverde

Canale5 dalle 11.20








  Altre in "Cinema e spettacolo"