Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Sabato 17 novembre 2018    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - LibriStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

25 Aprile 2018
Claudia Conte, il suo libro "Il Vino e le Rose" in tour in tutt'Italia
di Stefania Castella



Claudia Conte, il suo libro
Claudia Conte

Claudia Conte in tour in tutt'Italia.

 

Fitto calendario di incontri col pubblico per la bellissima e giovane attrice Claudia Conte che sta presentando nelle maggiori piazze italiane il suo romanzo “Il vino e le rose” edito da Armando Curcio. La Conte affronta con leggerezza e spontaneità tematiche profonde e delicate. La sua è una denuncia sociale addolcita dalla speranza che con impegno e responsabilità individuali si possa contribuire al miglioramento sociale. Il volume è un saggio mascherato da romanzo, in cui alla parte fiction si alternano meditazioni, riflessioni, risultati di letture di testi laici ed ecclesiali e soprattutto di dialoghi con personalità di rilievo, Bauman, Dorfles, Augias, Veronesi; esperti di teologia, sociologi, medici e psicologi. Il nostro tempo è caratterizzato dall'apatia, dalla disgregazione sociale, da una sorta di individualismo autistico, che determina enormi difficoltà, se non un vero e proprio senso di disagio. Ci muoviamo nel nostro piccolo e insignificante giardino, che a noi sembra invece necessario e sufficiente, almeno per contenere il nostro ego. Basta avere gli occhi fissi al nostro smartphone e il gioco è fatto: l'automa che è in noi ha il suo bel campo d'azione e non ha bisogno di altro. Cos'è la vita? Quali origini ha? In essa prevale il bene o il male? Possiamo essere felici o la nostra essenza è ineluttabilmente segnata dall'inquietudine e dal vuoto esistenziale? Le riflessioni de “Il vino e le rose” di Claudia Conte si intersecano con la storia di tre donne, tre amiche che dall'infanzia alla maturità si confrontano costantemente alla ricerca, instancabile, del proprio equilibrio. Dai dialoghi dei protagonisti emerge tutta l'essenza della loro esistenza, trascorsa nel tentativo di sconfiggere il degrado psicologico che vive l'essere umano nell'epoca postmoderna. Come spiega bene la psicoterapeuta Irene Bozzi nella prefazione “colpisce il fatto che un'artista tanto giovane, con coraggio, sia riuscita a ben trattare temi non facili nella speranza che tutti, e soprattutto i giovani lettori, possano cogliere una possibile via di uscita, un varco nelle coscienze e uno spiraglio di luce per un futuro più sereno e migliore”. Nuova riuscita prova da scrittrice per la giovanissima attrice di tv, cinema e teatro. Protagonista di recital e spettacoli di Mariano Rigillo, Vincenzo Bocciarelli, Marcello Veneziani, Valerio Massimo Manfredi e Francesco Apolloni.

Prossime tappe del tour di incontri con Claudia Conte:

4 maggio Vietri sul Mare (SA)

5 maggio Isola d'Ischia (NA)

9 maggio Ostia (RM)

14 maggio Reggio Calabria

19-20 maggio L'Aquila

25 maggio Vasto (CH)

27 maggio Roma

2 giugno Ronciglione (VT)

6 giugno Noci (BA)

7 giugno Ostuni (BR)

8 giugno Matera (MT)

10 giugno San Felice Circeo (LT)

15 giugno Acuto (FR)

16 giugno Frosinone









  Altre in "Libri"