Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Martedì 15 ottobre 2019    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Hi-TechAlla Drobyazko

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

06 Agosto 2018
Gli agricoltori di oggi, versione 2.0
di Alla Drobyazko


Gli agricoltori di oggi, versione 2.0L’agricoltura oggi sembra sempre più integrata con l’utilizzo di Internet e delle nuove tecnologie, almeno da quanto risulta dalla ricerca presentata al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano da Image Line, azienda che si occupa di servizi informatici per le aziende agricole, e Nomisma, società di studi economici. Secondo i dati raccolti, il 61% degli agricoltori utilizza Internet quotidianamente per le proprie attività, il 95,6% utilizza pagine web e dati online per la gestione dell’azienda; tra questi, poco più di un terzo se ne serve per reperire informazioni sulle condizioni atmosferiche, mentre poco più dell’11,2% per tenersi aggiornato sui prezzi dei prodotti.

Molti coltivatori hanno deciso di affrontare il mercato cercando un dialogo diretto con il consumatore e cercando di catturarne l’interesse raccontando la storia dei propri prodotti a conferma di qualità e cura: il 20,4% degli agricoltori ha un sito web proprio e più di un quarto di questi già sfrutta i sistemi di vendita online.

Grande l’interesse mostrato anche nei confronti delle nuove tecnologie. Ad esempio per la realtà aumentata per il monitoraggio dello stato di salute delle coltivazioni, nei confronti della quale il 28% dei partecipanti si dichiara interessato. Per quanto riguarda i droni, invece, il 2,1% degli agricoltori che hanno preso parte alla ricerca già li utilizza, e il 43% si dice interessato ad utilizzarli al servizio delle proprie coltivazioni.

"Ormai la vecchia immagine dell’agricoltore con la zappa in mano e lontano dalla tecnologia non esiste più. L’ottimo lavoro svolto da Nomisma ci parla di un agricoltore che oggi è moderno e tecnologico", ha spiegato Ivano Valmori, fondatore di Image Line.

"La ricerca condotta da Nomisma e promossa da Image Line offre diversi spunti di interesse", ha spiegato Denis Pantini, direttore Area Agroalimentare di Nomisma. "Innanzitutto, lo studio mette in luce come l’utilizzo di Internet e delle TIC in generale sia una pratica diffusa tra gli agricoltori; anzi, si può affermare che le TIC riducono il divario generazionale, diventando strumento di business per gli agricoltori di tutte le fasce di età".







  Altre in "Hi-Tech"