Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Domenica 20 gennaio 2019    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Hi-TechFrancesco Pisani

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

20 Dicembre 2016
Le Nuove Alfa Romeo
di Francesco Pisani



Le Nuove Alfa Romeo
alfa

Quest’anno è l’anno tanto atteso del rilancio del marchio Alfaromeo nel mondo.

Infatti per raggiungere gli obiettivi di vendite necessari per lo sviluppo del marchio e la crescita del brand a livello mondiale, sono stati presentati 2 nuovi modelli che, dobbiamo dirlo senza campanilismi, sono davvero accattivanti per aspetto e dinamica di guida. Stiamo parlando della Giulia e del fresco SUV, o forse dovremmo chiamarlo SAC come in BMW, Stelvio.

Si tratta di 2 auto caratterizzate da un look elegante ma nello stesso tempo grintoso e incisivo. Auto che non si possono confondere con altri modelli già in circolazione. Infatti seguono canoni stilistici che se da un lato ripredono gli stilemi caratteristici del brand Alfa, dall’altro sanno distinguersi per originalità ed eleganza.

Partiamo dalla Giulia che si presenta come un’elegante berlina 5 porta dal design filante e con belle proporzioni tra muso lungo coda corta e un po’ rialzata. La vettura è stata presentata nell’allestimento top di gamma con il motore di derivazione Ferrari a 6 cilindri 2.9 litri con ben 510 cv. Un vero bolide con la sola trazione posteriore e un cambio automatico che seppure non stupisce per la tecnologia, infatti non si tratta di un doppia frizione, si dimostra veloce e incisivo.

La gamma è stata poi ampliata con le vesioni benzina e diesel fino a 280 e 210 cv rispettivamente per le versioni denominate Veloce.

Tutte auto che si dimostrano e spesso superano anche la migliore concorrenza tedesca anche nei marchi più blasonati.

Speriamo che la risposta del pubblico sia all’altezza  e gli affezionati di questi marchi forti tedeschi si dimostrino coraggiosi a tal punto di acquistare la nuova alfa.

Le vendite del 2017 ci diranno se questo passaggio sta avvenendo davvero. Non è un compito facile.

Forse quello che manca nella gamma Giulia è una bella versione station wagon e dei motori con potenza inferiore a 140cv. Questo a nostro avviso permetterebbe di abbassare i prezzi, oggi anche quelli troppo vicini ai marchi premium tedeschi.

Veniamo adesso alla nuova Stelvio.

Come dicevamo forse più che SUV andrebbe chiamata SAC cioè sport activity vehicle, come fa BMW per i suoi modelli. Ma aldilà della denominazione bisogna dire che la vettura, anch’essa presentata nella versione di punta col motore di derivazione Ferrari, si presenta con una linea morbida ma allo stesso tempo aggressiva. Anche lei non passa inosservata e ricorda il nuovo SUV di Maserati. Bella e forte come ci si aspetta da una vera Alfa Romeo.

Presentata a Los Angeles proprio per partire dal mercato a cui più si deve puntare per le vendite, la vettura dovrà essere il modello del passaggio definitivo nell’olimpo delle auto di lusso ad alte prestazioni.

Speriamo che anche in questo caso venga presto completata la gamma con le motorizzazioni più diffuse ed accessibili. E poi non resta che aspettare che le vendite confermino che Alfa ha intrapreso la giusta risalita. In bocca al lupo.








  Altre in "Hi-Tech"