Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Domenica 20 settembre 2020    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

TravelGian Maria Rosso

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

24 Marzo 2020
Bagan in Birmania e la fotografia
di Gian Maria Rosso



Bagan in Birmania e la fotografia
Bagan

Prossimo viaggio? Bagan in Birmania, chiamata anche Burma o Myanmar

 

Nel 2018 siamo stati in Birmania per circa 20 giorni. Un viaggio tra la vacanza e la ricerca fotografica.

Visitare la Birmania è uno dei viaggi fondamentali che ognuno deve fare nella propria vita. Un pese in continuo cambiamento, un paese che da pochi anni è libero, anche se solo in apparenza, ma in ogni caso per il turista è una meta fantastica, non ci sono problemi, e si mangia molto bene, sia che si spenda pochissimo o che si vada in Hotel di lusso.

A metà viaggio ci si fermerà per circa 2-3 giorni a BAGAN. Una zona di templi molto antichi, un’area immensa con templi che si perdono alla vista. I tour normalmente danno una sosta di 1 o al massimo 2 giorni. Noi ci siamo fermati per 3 notti. Ma anche se siamo rimasti contenti di questa sosta nel caso tornassi mi fermerei almeno 2/3  giorni in più. Perché? Per poter scattare delle foto come in questo video

https://www.youtube.com/watch?v=ZehWZdTydt8

Certo che Sail Chong è un super professionista e lo fa per lavoro, certo che questo video è sponsorizzato e lo hanno registrato durante un Workshop, ma di spunti per scattare foto WOW ce ne sono.

Per visitare la zona dei templi abbiamo passato un giorno con la guida e un giorno ci siamo presi un TUK TUK e per una modica cifra ci siamo fatti portare in giro, un po' a caso. Intanto le attrazioni più importanti le avevamo già viste il giorno prima ma in un altro giorno abbiamo scoperto nuovi templi, semplici ma per noi molto affascinanti.

Anche una gara di canoe lungo il fiume, ed era la parte conclusiva di un Festival locale!

Ad agosto fa caldo e quindi abbiamo viaggiato al mattino e la pomeriggio (se non pioveva!)

Ma in questa zona è possibile noleggiare uno scooter elettrico e quindi prendersi tutto il tempo per visitare i migliaia di templi.

Se avessi visto il video simile prima di partire, sicuramente le mie foto sarebbero stare scattate in modo diverso, ricercando la luce in modo diverso.

Ma noi eravamo così contenti e affascinati di essere a Bagan, che siamo andati in giro come turisti, cioè: guardando e non soffermandoci. Troppo è il fascino e la diversità di ogni luogo che non volevamo perderci nulla. Appena uscivamo da un tempio subito passavamo ad un altro. Ma il caldo non ci aiutava e quindi al pomeriggio eravamo cotti e alla sera molto probabilmente sarebbe piovuto.

Quindi organizzarsi prima per questa zona è fondamentale. Bisogna partire alla mattina molto presto, fermarsi nelle ore mediane e alla sera sperare nei tramonti che solo Bagan può offrire. E proprio i tramonti sono la parte forte per il viaggiatore, sono proprio come nelle foto che vediamo sulle guide e in Internet. Non sono posprodotti con Photoshop. E’ tutto vero, e in più dopo il tramonto da urlo si potrà passare ancora qualche ora nei locali per una cena romantica e inusuale. Infatti noi siamo andati per tutte e tre le sere da Sanon, un training Restaurant, cioè una scuola di cucina Birmana. Qui insegnano ai ragazzi l’arte della cucina in modo che abbiamo un lavoro. In questa zona passano TUTTI i turisti che visitano la Birmania.

 

https://www.sanon-restaurant.org/

 

Ciò mi fa riflettere: nonostante noi ci prendiamo sempre dei giorni in più per visitare e conoscere una nazione, ci servirebbero ancora altri giorni per approfondire. Magari dovremmo sempre aver la possibilità di tornare, in modo che per qualche mese dopo il ritorno a casa possiamo meditare e capire, e quindi riprogrammare una parte di viaggio. Ormai consci di quello che vogliamo fotografare e visitare.

 

Visitate il nostro sito www.domanisiparte.it e se vi piace la fotografia www.phototravelling.it








  Altre in "Travel"