Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Domenica 20 settembre 2020    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

TravelGian Maria Rosso

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

22 Marzo 2020
San Pedro de Atacama il PROSSIMO vostro viaggio
di Gian Maria Rosso



San Pedro de Atacama il PROSSIMO vostro viaggio
San Pedro de Atacama

Andrà tutto bene e ripartiremo.

Siamo ottimisti e fra poco ripartiremo. Un consiglio per il prossimo viaggio? viaggiare in un posto “classico, uno speciale, uno di quelli che sono uno mito”

San Pedro de Atacama in Cile.

 

Quest’anno ad agosto siamo stati circa una settimana in questa cittadina, prima 4 giorni e poi al ritorno dall’Argentina per altri 3 giorni. Quando stavamo preparando il viaggio non riuscivamo a capire perché nei tour organizzati la sosta a San Pedro è di 1 o al massimo 2 giorni. Mentre leggendo nei blog dei vari viaggiatori tutti parlavano di almeno una settimana. I racconti di quanto c’era da visitare era sempre tantissimo. Così abbiamo deciso per 4 giorni iniziali e poi si sarebbe visto.

Leggere fa bene, e i racconti dei viaggi di atri viaggiatori è stato molto istruttivo.

Una cittadina, anzi un “piccolo paese” sperso al Nord di una nazione immensa. Un paese immerso nella polvere.

Una delle cose che ci aveva incuriosito era la descrizione del nostro B&B : l’unica strada asfaltata senza polvere.

Così ci siamo trovati in un paese (come in tutto il Cile) dove i paesi non hanno strade asfaltate.

Ma la caratteristica è la gente che ci vive. Un mondo HIPPIES. Ma di quelli veri, ragazzi che vivono alla giornata, e di turismo. Qui l’ambiente è veramente FREE. Tutto mi ricorda i tempi in cui viaggiavo in India negli anni “90.

Passare una settimana in questo paese è fantastico, ristoranti veramente originale, Ogni sera si mangerà qualcosa di differente, originale. Con gente attorno che racconta le avventure che sta vivendo.

La giornata la si passa viaggiando, tra mille attrazioni naturalistiche. La natura qui è il motivo dei nostri viaggi. La natura veramente rude e selvaggia sarà la principale attrazione della giornata, dal mattino presto alle 5 del pomeriggio. Poi alla sera perdersi nelle via di questo polveroso paese sarà il culmine di un viaggio che non si potrà mai scordare.

Nelle mie foto ogni volto che le guardo mi tornano i ricordi. Colorati, irreali, e vivi.

Quindi: consiglio a tutti di prendersi del tempo se passate in questo paese. In questa città. Tornerete indietro di 30 anni, quando eravate giovani e sognavate. Sognavate di viaggiare solo con lo zaino e l’autostop.  E per chi legge l’articolo e ha solo 30 anni, questo viaggio ti porterà indietro nel tempo. Come eravamo 30 anni fa. O come sognavamo di essere.

 

Per informazioni  info@domanisiparte.it e  il racconto del viaggio di 30 giorni lo trovate sul nostro sito www.domanisiparte.it

 








  Altre in "Travel"